SANTITÀ SALESIANA


  

Postulatore Generale



 

Don Pierluigi Cameroni

 

Nato  nel dicembre 1955, don Cameroni conosce i salesiani frequentando il collegio  salesiano di Vendrogno, suo paese natale. Qui, in un clima di grande proposta  spirituale e vocazionale (dalla casa di Vendrogno sono fiorite 40 vocazioni  salesiane), conobbe il salesiano cooperatore Servo di Dio Attilio Giordani. Il  12 settembre 1976 professa come salesiano di Don Bosco e il 23 giugno 1984  viene ordinato sacerdote ad Arese. Nello stesso anno consegue il Baccalaureato  in teologia presso la Facoltà  di Teologia di Torino-Crocetta e nel 1992 il Dottorato in Filosofia presso  l’Università Pontificia Salesiana di Roma.

Membro  sin dal 1985 della casa di Postnoviziato di Nave come formatore e docente di  Filosofia e Pedagogia, don Cameroni ha una esperienza molto ricca di  accompagnamento e di animazione vocazionale nell’Ispettoria dell’Italia  Lombardo Emiliana (ILE) e con le Figlie di Maria Ausiliatrice, di animazione di  gruppi di vita famigliare e di preghiera e di ministero parrocchiale. Delegato  dell’Ispettoria ILE ai Capitoli Generali 24° e 26°, da alcuni anni segue anche  il cammino spirituale e vocazionale della comunità di ricupero Shalom a  Palazzolo Sull’Oglio (Brescia).

Il 24 maggio 2007 il Rettor Maggiore, don Pascual Chávez, lo ha  nominato Animatore spirituale mondiale dell’Associazione di Maria Ausiliatrice e  lo scorso 6 luglio 2010 sempre dal Rettor Maggiore è stato nominato nuovo  Postulatore Generale per le Cause dei Santi della Famiglia Salesiana.

Il   compito di trattare con la Sede Apostolica è normalmente affidata ad un   procuratore generale, che è nominato dal Rettor Maggiore con il parere del suo   Consiglio e resta in ufficio ad nutum.
   
Le cause   di beatificazione e canonizzazione, promosse dalla Congregazione, sono affidate   al Postulatore Generale, scelto analogamente al procuratore. (C. Art. 145)


Collaboratori:

Don Luigi Fedrizzi

Dott.ssa Lodovica Maria Zanet

Dott. Enrico De Dominicis