La  necessità di convocare nei contesti della scuola e della Fp salesiana
    (4  – 6 novembre 2011)

Premessa

Regione  Italia e Medio Oriente
  Dalle indicazioni del  progetto di animazione e governo del Rettor Maggiore e del suo Consiglio per il  sessennio 2008-2014:

Il CNOS/Scuola e il  CNOS-FAP nazionali promuovono, con cadenza biennale, un incontro residenziale  per i coordinatori pastorali (catechisti) delle scuole e del Centri di  Formazione Professionale.

Gli obiettivi che ci si  prefiggono sono:

  • permettere lo scambio delle esperienze;
  • consolidare – nel mutuo confronto – gli  itinerari di educazione alla fede in atto;
  • assicurare la formazione per il compito  affidato.

Programmazione  dei tre seminari

1° seminario:
    Educare e  evangelizzare nei contesti della scuola e della Fp salesiana
    6 - 8 novembre 2009 –  Roma Sassone

2° seminario:
    La necessità di  convocare nei contesti della scuola e della Fp salesiana
    4 - 6 novembre 2011–  Roma Pisana

3° seminario:
    Le nuove frontiere  nei contesti della scuola e della Fp salesiana
    8 – 10 novembre 2013 –  Roma Pisana

Le sedi nazionali del  CNOS/Scuola e del CNOS-FAP, insieme ai Delegati della Pastorale Giovanile delle  singole Ispettorie, organizzeranno le tre iniziative.

2° Seminario:
      La necessità di  convocare nei contesti della scuola e della FP salesiana

Pisana 4 - 6 novembre 2011– Roma

4 novembre  2011

Ore  15.00:              Accoglienza

Ore 15.30:              Richiamo sul cammino percorso e sugli obiettivi del seminario
  (don Pier Fausto Frisoli)
 
  Ore  16.00:              1° Relazione - d. Canino  Zanoletty Miguel
  La “cultura vocazionale”  nella prassi di don Bosco

Dibattito

Ore  18.00:              1° Panel:
    Quali “aspetti”  concorrono alla costruzione di un ambiente che promuove la cultura vocazionale  (ambiente di familiarità, alimentato da proposte di forte esperienza spirituale  e impegno apostolico) e quali la contrastano

Scuola                  Prof. Mauro Pace Preside di Valsalice
    CFP                      Francesco Panella Direttore CFP Borgo
    Animazione
    Territorio             don  Vincenzo Salerno S. Maria La Longa - INE

Ore  19.30:              Vespro - Cena
 
  Dopo cena:

  • Esposizione delle esperienze
  • Allestimento mostre salesiane
  • Proiezione di un film a tema (CGS)

5 novembre  2011

Ore 07.30:              Santa Messa

Ore 09.00:              2° relazione – prof. Giuseppe Savagnone  
    La  promozione della “cultura vocazionale” nella scuola e nella formazione  professionale salesiana oggi
 
  Dibattito                          

Ore 11.00:              2° Panel:
    Il ruolo delle  “discipline” e dei “percorsi formativi professionalizzanti” nella promozione  della cultura vocazionale (dimensione antropologica, educativa e pastorale)

Scuola:                      Gianmarco  Proietti docente  al Pio XI
    Nicola Filippone docente di Palermo

CFP                            d. Mauro Mocciaro Formatore CFP  di Catania
    Gabriele Buccarella Formatore  CFP di Roma Gerini

Dibattito

ore 13.30:              pausa pranzo

ore 15.30:              3° relazione – don Francesco Marcoccio  
    Aspetti che hanno una speciale  significatività nella promozione della cultura vocazionale
 
  Dibattito

Intervallo

Ore 17.30:3° Panel:  
    L’attenzione agli ambiti  più specificatamente educativi nell’animaizone e nella proposta vocazionale: l’educazione  all’amore e alla castità, l’educazione alla preghiera, l’accompagnamento  personale.    

Scuola:                      d.  Rossano Gaboardi (Preside Istituto don Bosco   Milano)
  d. Cristian  Besso (1)               (Direttore Valdocco)   

CFP:                     d. Gianmarco Pernice (S. Benigno) 
    Tamarindi Sandro (Foligno)

Dibattito
  Ore 19.30:             
  Vespro
 
  Cena

                            Eventuale animazione

6 novembre  2011

Ore 07.30:              Santa Messa

Ore 09.00:              lavori di gruppo per ispettorie
  (coordinatori:  delegati della PG)
 
  Ore 11.30:              Relazioni dei lavori di gruppo in assemblea
 
  Conclusioni (don Pier  Fausto Frisoli)

Annotazioni sulle relazioni
    Fonte di riferimento:  Lettera del Rettor Maggiore “La necessità di convocare”
    Gennaio – aprile 2011 - n. 409)
    1° RELAZIONE
    La relazione sviluppa,  dal punto di vista storico, la pedagogia sperimentata da don Bosco per  promuovere la cultura vocazionale

1° panel –  Lettera del RM pp. 9 - 16
      Scuola e CFP:
    Il  panel invita a riflettere sul valore educativo dell’ambiente salesiano proposto  nella scuola e nel CFP. Alcuni aspetti, in particolare, “fanno la differenza” nella  scuola e nella formazione professionale salesiana: la qualità delle relazioni,  le scelte metodologiche / didattiche, i valori che si respirano (oltre a quelli  dichiarati), ecc.

2° RELAZIONE
      La relazione si  sofferma sul valore educativo del percorso scolastico (imperniato in modo  particolare sulle discipline) o del percorso formativo (imperniato in modo  particolare sull’apprendere attraverso l’esperienza). Come le discipline o i  percorsi di taglio più professionalizzante concorrono a proporre e formare una particolare  visione di uomo: vita come vocazione, vita come apertura agli altri e a Dio,  vita come dono e come compito.  

2° panel – Lettera  del Rettor Maggiore pp. 16 – 24   

Scuola:
    esempi  di insegnamento di discipline che concorrono alla formazione della persona  nell’ottica della cultura vocazionale. A titolo esemplificativo: elaborazione  di percorsi didattici, sperimentazioni di particolari metodologie, scelta dei  testi, attenzione ai più deboli, ecc.

CFP:
    esempi  di insegnamento di aree disciplinari, di animazione di stage, … che concorrono  alla formazione della persona nell’ottica della cultura vocazionale. A titolo  esemplificativo: elaborazione di percorsi formativi, valorizzazione del  laboratorio e dello stage in chiave formativa, scelta dei sussidi, attenzione  ai più deboli, ecc.

3° RELAZIONE
      La relazione sviluppa  quegli aspetti che hanno una speciale significatività nell’animazione e nella  proposta vocazionale: l’educazione all’amore e alla castità, l’educazione alla  preghiera, l’accompagnamento personale, la cura per l’inserimento nella chiesa,  nella società, nel mondo del lavoro, ecc.
   
    3° panel –  Lettera del Rettor Maggiore pp. 24 – 36  
    Il  panel si propone di far riflettere sul “come” la scuola e il CFP salesiano  declinano questi particolari aspetti: 

Scuola:
    esperienze  significative messe in atto nella scuola per l’educazione all’amore e alla  castità, l’educazione alla preghiera, l’azione di accompagnamento,  l’inserimento nella società e nella chiesa, ecc.

CFP:
    esperienze  significative messe in atto nel CFP per l’educazione all’amore e alla castità,  l’educazione alla preghiera, l’azione di accompagnamento, l’inserimento nella  chiesa, nella società e nel mondo del lavoro, ecc.

Note organizzative            

  • Luogo

Salesianum  – Pisana

  • Data

4 – 6  novembre 2011

  • Destinatari
  • Incaricati  ispettoriali della scuola e della formazione professionale
  • Delegati  ispettoriali della pastorale giovanile
  • Coordinatori  pastorali (o catechisti) che operano nella scuola e nella formazione  professionale
  • Altri
  • Partecipanti

A livello  indicativo: previste 130 persone

                               

Ispettoria Scuole CFP Partecipanti
        Circoscrizione    speciale ICC Liguria  Lazio  Toscana  Umbria  Marche  Abruzzo  Sardegna  Scuola Alassio
        Scuola Sampierena Frascati – Villa    Sora
        Roma Pio XI Istituto – Firenze  --- Istituto Macerata --- Istituto Cagliari
              CFP Sampierdarena
        CFP Genova Quarto
        CFP Vallecrosia CFP Borgo
        CFP Gerini
        CFP Pio XI  --- CFP di Perugia
        CFP di Foligno
        CFP di Marsciano --- CFP L’Aquila
        CFP Ortona
        CFP Vasto CFP Lanusei +    Tortolì
        CFP Selargius
        CFP Nuoro
        CFP Sassari
        CFP Olbia
25

                                               

Circoscrizione    speciale ICPPiemonte       Valle    d’Aosta               Scuola Borgomanero
        Scuola Bra
        Scuola Chieri
        Scuola Cumiana
        Scuola Ivrea 
        Scuola Lombriasco
        Scuola Novara
        Scuola S. Benigno
        Scuola Torino    Agnelli
        Scuola Torino    M.Rosa
        Scuola To.    Valdocco 
        Scuola To.    Valsalice Scuola    Chatillon 
              CFP    Alessandria + Alessandria Bini + Serravalle S.
        CFP    Bra
        CFP    Castelnuovo
        CFP    Fossano + Savigliano + Saluzzo
        CFP    S. Benigno 
        CFP    Torino Agnelli
        CFP To. Rebaudengo 
        CFP To. Valdocco
        CFP Vercelli
        CFP Vigliano    B.  CFP Chatillon
25

        Ispettoria
            Lombarda    emiliana Svizzera Lombardia Emilia    Romagna
              Scuola LuganoScuola Brescia
        Scuola Chiari S.    Ber.
        Scuola Milano S.    Am. + don Bosco 
        Scuola Sesto S. G.
        Scuola Treviglio
        Scuola Varese Scuola Bologna
        Scuola Parma
   
                    CFP Arese
        CFP Brescia
        CFP Milano don    Bosco
        CFP Sesto S.    G.  CFP Bologna
        CFP Forlì
        CFP Castel de    Britti
25
Ispettoria
            Meridionale CampaniaPuglia Basilicata Calabria
              Scuola Caserta
        Scuola Napoli d.    Bo.
        Scuola Napoli    Vomero Scuola Taranto--- Scuola Soverato
              CFP d. Bosco CFP Bari
        CFP Cerignola --- ---
10

                                               

Ispettoria
            Nord Est Trentino    A. A.  Veneto    Friuli    V. G.
              Scuola Bolzano
        Scuola Trento
        Scuola Mezzano
       
        Scuola Belluno
        Scuola Castel di    Go.
        Scuola Mogliano V.
        Scuola Venezia M.
        Scuola Verona d.Bo.
        Scuola Verona S.Ze. Scuola Udine
        Scuola Pordenone
        Scuola Tolmezzo
                          CFP Bardolino
        CFP Este
        CFP S. Donà di    Piave
        CFP S. Ambrogio
        CFP Schio
        CFP Venezia M. CFP    CFP Verona S. ZenoCFP Udine 
25
Ispettoria
            Sicula
        Scuola Catania    Cifali
          Scuola Messina
          Scuola Palermo Ran.
        CFP Catania    Barriera
          CFP Catania Salette
          CFP S. Filippo Neri
          CFP Catania T.    Greco
          CFP Gela
          CFP Misterbianco
          CFP Palermo
          CFP Ragusa
15
M.O.     5
  • Materiale illustrativo da  portare

Tutte  le scuole e i CFP sono invitati a inviare prima alla sede nazionale (se  possibile) o portare documentazione che illustri il tema che si  affronta.

  • Adesioni

Le  scuole e i CFP inviano al delegato della  PG ispettoriale le iscrizioni (secondo un modulo predisposto dalle sedi  nazionali CNOS/Scuola e CNOS-FAP).

Le  iscrizioni vengono inviate alla sede nazionale CNOS-FAP.  

Le  sedi nazionali CNOS/Scuola e CNOS-FAP provvedono agli aspetti organizzativi e  logistici del Convegno: animazione liturgica, conduzione, organizzazione, esposizione  del materiale, ecc.).


Il cammino svolto:
      Educare e  evangelizzare nei contesti della scuola e della FP salesiana

1°  seminario (Sassone 8 – 9 novembre 2009)

Nel  seminario di Sassone è stato affrontato la tematica  dell’ “evangelizzazione” della cultura nella scuola e nella formazione  professionale salesiana.

Le RELAZIONI hanno, rispettivamente, affrontato

  • il  cuore della problematica: L’urgenza di evangelizzare nei contesti della scuola  e della formazione professionale salesiana (don Pier Fausto Frisoli)
  • il  ruolo del coordinatore pastorale (catechista) all’interno della comunità  educativo pastorale (don Rossano Sala) 

Le ESPERIENZE hanno tracciato aspetti  positivi e critici di un itinerario di educazione alla fede nella scuola e  nella FP salesiana.
  Gli  aspetti più evidenziati sono stati:

  • Itinerari di educazione alla fede elaborati  ed in atto

Don Enrico Stasi (Valsalice) e don Mariano Diotto  (Verona)

  • IRC nella scuola salesiana paritaria e  formazione religiosa nel CFP

don Antonio Mariano (Milano S. Anbrogio) e Piero Quinci  (Catania Barriera)

  • Proposte esplicitamente educative ed  evangelizzatrici

don Pasquale D’Angelo (Caserta) e don Giorgio Zazza  (Pio XI)

  • Valenza educativa delle discipline  scolastiche e della cultura del lavoro

don Leaonrdo Mancini (Villa Sora) e Ballario Cristina  (Fossano)

Le CONCLUSIONI hanno previsto

  • Momenti  di lavori di gruppo coordinati dal delegato ispettoriale della PG
  • Momento  assembleare con
  • L’esposizione  dei lavori di gruppo
  • Le  conclusioni sintetizzate da don Pier Fausto Frisoli
  • E’ prevista la stampa degli ATTI DEL SEMINARIO