Rettor Maggiore: messaggio di Natale 2016


ES: video(450MB)      IT: video(450MB)      EN: video(450MB)      FR: video(450MB)      PT: video(450MB)      PL: video(450MB)      

video   

 

ANSchannel

>  ES  <       >  IT  <       >  EN  <       >  FR  <       >  PT  <       >  PL  <

 

 

Messaggio di Natale 2016 -
Miei cari confratelli salesiani, mia cara Famiglia Salesiana
Amici e amiche di don Bosco nel mondo e tutti quelli che possono vedermi in qualunque momento attraverso le reti sociali.
A nome dei Salesiani di don Bosco e di tutta la nostra Famiglia Salesiana desidero augurarvi un felice Natale e un felice anno 2017
É un momento speciale, bello quando ci avviciniamo a queste date, perché celebriamo un mistero meraviglioso visto con l’occhio della fede
Questa realtà, dove il Dio che ama incondizionatamente vuole condividere la nostra stessa storia, farsi uno di noi.
Il Padre con lo Spirito invia suo Figlio e inoltre lo fa in questo anno durante il quale abbiamo tanto parlato della famiglia.
Lo fa non solamente con una madre meravigliosa, Maria di Nazareth, ma nel seno di una famiglia.
Dio ha cercato una famiglia, dico in qualche momento,
Per umanizzare suo figlio... è straordinario.
Allora, il mio messaggio in questo Natale vuole essere questo:
In primo luogo, amici e amiche, vi invito a continuare a crescere in umanità.
Il nostro mondo ha bisogno di umanità.
Ha bisogno che cresciamo nel rispetto reciproco.
Chiedo, anche se non ho nessuna possibilità di potere, che le guerre possano terminare,  chiedo che continuiamo a crescere con un cuore sempre più umano perché lì incontriamo anche Dio, poiché Egli ci ha fatto così.
Finalmente, vi invito a fare tutto il possibile per manifestare la nostra comunione e la nostra fraternità verso coloro che hanno più bisogno di noi;
a volte sono anche molto vicini.
Desidero inoltre chiedere una preghiera speciale per tutte le guerre del mondo.
Conosciamo bene il dramma della Siria, vi invito a pregare per la Siria.
Vi invito a pregare per altri 27 focolai di guerra che esistono in questa vigilia di Natale.
Vi invito a pregare per il nostro confratello salesiano Thomas scomparso da otto mesi e del quale non sappiamo nulla.
Cari amici e amiche, cara Famiglia Salesiana,  Cari confratelli, cari giovani di tutto il mondo:
Vivere il Natale così è meraviglioso perché significa che permettiamo realmente che Dio ci abiti,  che ponga la sua tenda tra noi e quando c’è Lui cresciamo certamente in umanità.
Felice Natale... felice 2017. A presto!