Ricevi questa newsletter perché sei un Delegato o un punto di riferimento per la Comunicazione sociale.
Ci sono problemi nel leggere questa e-mail? Vai al tuo browser.

SSCS

Bollettino n°. 68 settembre 2015


A prima vista
Altre notizie

India-Il Rettor Maggiore ha lanciato il libro

India-Il Rettor Maggiore ha lanciato il libro

India-Il Rettor Maggiore ha lanciato il libro di don Elia Dias, sdb.
Titolo: Don Bosco - Symphony of Grace.
 

Perù - Incontro dei Delegati di Comunicazione Sociale della regione Interamerica

Perù - Incontro dei Delegati di Comunicazione Sociale della regione Interamerica

Da sabato 12 fino a martedì 15 settembre si svolge nell’Ispettoria “Santa Rosa da Lima” del Perù (PER) l’ Incontro dei Delegati di Comunicazione Sociale della regione Interamerica, che riunisce nove comunicatori, tra Salesiani e laici. Presente per l’occasione anche don Filiberto González, SDB, Consigliere Generale per la Comunicazione Sociale.

Quest’incontro si propone di affrontare il tema fondamentale della Comunicazione Sociale a partire dal Capitolo Generale 27 verso gli scenari educativo-pastorali della famiglia, della scuola e della parrocchia. Inoltre, l’appuntamento è pensato per valutare le politiche già discusse e lavorate nell’incontro di Quito 2014, e le sue risonanze nel ridisegno dei piani e progetti ispettoriali, in particolare in relazione al Progetto Ispettoriale di Comunicazione Sociale.

Il primo intervento è stato offerto da don González, che ha manifestato la sua gratitudine a don Santo Dal Ben, Ispettore PER, e ha spiegato come una delle ragioni della scelta della sede “è stata la presenza concomitante di don Timothy Ploch, Consigliere Generale per la regione Interamerica, che sta compiendo una Visita Straordinaria all’Ispettoria del Perù, e che voleva incontrare e confrontarsi con i Delegati della regione”.

Successivamente don Dal Ben ha manifestato che “ospitare l’incontro è interessante, in quanto permette di incontrare e interagire con le persone e le realtà della stessa comunità ispettoriale”.

“In ogni Ispettoria batte il cuore della Congregazione, per cui è essenziale disporre di un progetto di Comunicazione Sociale in cui l’animazione e la formazione siano integrate nella generazione di idee e processi condivisi, che aiutino a maturare un’identità più forte” ha detto don González . Egli ha anche sottolineato l’importanza di “saper comunicare” e ha sottolineato che la proposta salesiana è al tempo stesso “comunicatrice, educativa ed evangelizzatrice. La tecnologia come mezzo è sempre subordinata al contenuto di una esperienza, e questa deve essere l’esperienza di Dio che ogni salesiano, religioso o laico, sa generare dentro di sé ed esprimere con equilibrio verso gli altri”.

È stata poi compiuta una revisione delle conclusioni della riunione dei Delegati per la Comunicazione Sociale di Quito 2014, dove una delle mete tracciate era quella di promuovere un maggiore e migliore coordinamento tra i settori della missione, cioè la Pastorale giovanile, la Comunicazione Sociale e l’Animazione Missionaria, e la sinergia tra questi settori, senza confondere le loro specificità e differenze, per generare processi e progetti che migliorino il servizio offerto ai giovani e alle loro famiglie.

Per sapere di più su quest’evento è possibile visitare il sito creato per l’evento.
link: dicsinteramerica.salesianos.pe/programa-del-evento/

Italia - Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale (FSC) a Expo 2015

Italia - Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale (FSC)  a Expo 2015

La Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale (FSC) dell’Università Pontificia Salesiana (UPS) sarà protagonista domenica prossima, 13 settembre, ad Expo Milano 2015, con l’evento “Non di solo pane … ma di ogni parola. Ripensare la Comunicazione”. Si tratta di un’opportunità speciale di visibilità per l’UPS durante questa importante esposizione internazionale, oltre che un momento di presentazione della FSC, della sua proposta didattica e delle sue principali attività, a conclusione del suo XXV anniversario.

L’evento avrà luogo presso la “Casa Don Bosco” di Expo Milano 2015, dalle 10:30 alle 12:30 (ora locale) e darà presentazione al volume “Ripensare la Comunicazione. Le teorie, le tecniche, le didattiche” (LAS, Roma 2015), testo che oltre a raccogliere gli Atti dell’omonimo Convegno del XXV della FSC, svoltosi nel novembre 2014, presenta anche la storia e l’identità della facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’UPS.

L’iniziativa prevede una Tavola rotonda con la partecipazione di:

prof.ssa Cristiana Freni (docente nella Facoltà di Filosofia dell’UPS)
prof. Franco Lever (Decano emerito della FSC dell’UPS e responsabile del Dizionario “La Comunicazione”)
prof. Fabio Pasqualetti (Docente nella FSC dell’UPS e curatore del volume che viene presentato)
prof. Pier Cesare Rivoltella (Docente presso l’Università Cattolica di Milano, dove è Direttore del Centro di Ricerca per l’Educazione ai Media, all'Informazione e alla Tecnologia).

L’incontro, che si aprirà con il saluto del Rettore magnifico dell’UPS, prof. Mauro Mantovani, prevede un momento di dialogo con i partecipanti.
link: www.infoans.org/1.asp?Lingua=1&sez=1&doc=13280

Inoltrarla ad un amico

Conosci qualcun altro che potrebbe essere interessato in questa e-mail? Perché non inoltrare questa e-mail a loro?

Riunioni

INDIA-GOA: 5-7 Nov 2015. Incontro dei Delegati CS del Asia Sud
GIAPPONE-CHOFU: 10-11 Nov 2015. Incontro dei Editrici Salesiane del Asia
GIAPPONE-CHOFU: 12-15 Nov 2015. Incontro dei Delegati CS del Asia Est

           
Animazione
Lettera di Don Filiberto

Cari amici e amiche,

appena son tornato dell’America. Abbiamo fatto due incontri con i Delegati Ispettoriali della CS delle Regioni Interamerica (Lima) e America Cono Sud (Brasilia).

Sono stati due incontri molto arricchenti di cui vi condivido alcuni importanti punti.

1. L’importanza di fare l’incontri le due Regioni insieme per arricchire l’esperienza di Congregazione e Missione Salesiana dal punto di vista della Comunicazione. Per questo si fa ai Regionali e agli Ispettori la proposta di ritornare a far il resto degl’incontri del sessennio insieme.

2. Si come la piattaforma di partenza nelle Ispettorie è il coordinamento e la collaborazione tra i settori della Congregazione, oltre programmare all’inizio dell’anno pastorale insieme, fare un incontro Regionale o Continentale con i settori del la formazione e della Pastorale.

3. Dal tema centrale sul bisogno dell “Etica nel mondo digitale” si sono confermate le convinzioni della centralità della persona, la sua identità relazionale e razionale e l’importanza culturale dei media.

4. Dall’altro tema centrale riguardante le reti sociali si conferma la visione positiva del “trovarsi e condividere” con le persone, soprattutto i giovani, ma senza dimenticare la priorità dell’incontro diretto e senza mediazioni. La nostra identità e comportamento nelle reti sociali deve essere chiaro e conforme alla vocazione che siamo stati chiamati.

5. Dalle sfide e provocazioni della comunicazione e le nuove tecnologie alla formazione, le scuole e le parrocchie, è uscita la proposta di una formazione più solida per tutti i salesiani e collaboratori, ma in modo particolare per quanti insegnano e predicano. Si tratta di creare un ecosistema comunicativo nella scuola e nella parrocchia, come segnalato dal SSCS, perché il Sistema Preventivo e l’assistenza salesiana hanno le sue fondamenta nella qualità del incontro e della comunicazione tra le persone, sia in modo diretto e fisico come tramite i diversi media. La società è cambiata, quindi il modo di comunicare nella scuola e nella parrocchia deve cambiare.

In tanto vi scrivo Papa Francesco fa la visita a USA e il Rettor Maggiore si trova all’India. Due belli e grandi motivi per comunicare la gioia del Vangelo tramite la loro testimonianza e i loro messaggi.

Vi salutano tutti membri del Dicastero per la CS. Preghiamo a vicenda.

d. Filiberto


Incontro dei Delegati di CS di America Cono-Sud 18-9-2015

Informazione:
Portogallo - E-ducar oltre la nuvola: futuro del cuore educativo
Portogallo - E-ducar oltre la nuvola: futuro del cuore educativo

Nei giorni 3 e 4 settembre si svolge a Estoril il congresso sul tema “E-ducar oltre la nuvola: futuro del cuore educativo”, organizzato dai salesiani con l’obiettivo di riflettere sulle attuali sfide dell’educazione in Portogallo.

L’evoluzione tecnologica e l’accesso quasi immediato all’informazione, richiedono uno sguardo nuovo sulla caratterizzazione dei giovani di oggi, e di ripensare le istituzioni educative rispetto al modo di vedere l’educazione. L’esperienza e la pedagogia salesiana, in particolare il Sistema Preventivo di Don Bosco, saranno esaminati.

Questo congresso costituisce un’opportunità per ascoltare alcune figure importanti nell’area dell’educazione. Tra i relatori il Professore David Justino, il Professore Marcelo Rebelo de Sousa, don Francesc Riu, sdb, e don Rui Alberto Almeida, sdb.

Durante il Congresso ci saranno alcune sessioni culturali con piccoli momenti musicali. Inoltre sarà presentato il francobollo ufficiale del Bicentenario delle nascita di Don Bosco.

Maggiori informazioni www.e-ducar.salesianos.pt
link: www.e-ducar.salesianos.pt

Produzione:
Australia: Nuovo sito di Cagliero Project e un libro di don Frank Maloney
Australia: Nuovo sito di Cagliero Project e un libro di don Frank Maloney

The Cagliero Project

The Cagliero Project gives Australians an opportunity to devote six to twelve months in volunteer service to youth in overseas Salesian communities. The Salesians are known for their work with vulnerable and disadvantaged youth. Therefore our volunteers are placed in projects such as schools, youth centres and orphanages.
link: www.cagliero.org.au/

Produzione:
Fr Frank Maloney book
Fr Frank Maloney book

Fr Frank Maloney ; Reflecting on Evangelical Consecration: Celebrating a Bicentary

Preservazione:
Italia - Dalla Apple agli indigeni Achuar, tutti ospiti a CASA DON BOSCO
Italia - Dalla Apple agli indigeni Achuar, tutti ospiti a CASA DON BOSCO

Tra incontri con le imprese e testimonianze sull’impegno salesiano per la cura dei territori, delle culture e delle colture, in Casa Don Bosco si va delineando una nuova settimana ricca di eventi.

Domenica 20 settembre andrà in scena il racconto e la testimonianza delle attività educative dei Salesiani nella Foresta Amazzonica con l’evento dal titolo “Sapori e saperi del cibo: valorizzazione dei prodotti della Foresta Amazzonica in Perù”. I Salesiani e i rappresentanti delle popolazioni Achuar testimonieranno la loro collaborazione per la valorizzazione dei prodotti locali con un incontro di riflessione e la degustazione di prodotti locali.

Inoltre, fino al 10 ottobre presso Casa Don Bosco, l’Associazione CIOFS-FP e il Centro di Bilancio delle Competenze e Orientamento Professionale “G. Morello” del Piemonte offriranno ai giovani, attraverso i loro operatori e le piattaforme SmartCIOFS-FP ed E-Portfolio, la possibilità di comporre il proprio curriculum vitae o il portfolio delle competenze.
link: www.infoans.org/1.asp?sez=1&sotSez=13&doc=13383&lingua=1